Introduzione

“C’è qualcuno che accetti di andare, l’estate prossima,  da Pechino a Parigi in Automobile?” (Le Matin – 18 marzo 1907) …. “Magnifico!” ….. “Attuabile?” ……. Il dialogo è tra il direttore di allora del Corriere della Sera, Luigi Albertini e un corrispondente speciale: Barzini Senior. Subito dopo, scorrendo gli annunci, si legge: “Mi iscrivo alla vostra…


Superba immobilità

Vista con un secolo e più di ritardo sulla narrazione, la questione dei visti e dei passaporti per poter entrare in Mongolia con la corsa automobilistica evidenzia, a mio avviso, che la burocrazia di ogni ordine e grado, ubicata in qualsivoglia latitudine et longitudine si pone un unico, granitico scopo: rallentare fino allo sfinimento ogni cosa….


Yadam, maestro di silenzi e saldatura

Yadam: da quando non c’è più faccio fatica a scrivere di lui. Al contrario, è molto spesso nei miei pensieri. Yadam, gigante silenzioso.     Ho deciso di pubblicare quanto scritto nel febbraio del 2018: “Amici, vi comunico ufficialmente che sono diventato vecchio.    È successo all’improvviso, mi ha colpito come un pugno  nello stomaco, un iceberg…


Ettore Guizzardi, eroe omerico per istinto

L’Itala aveva fatto delle prove a Pechino fuori dalla Porta Est, sulla strada del Palazzo d’Estate, era poi rientrata nel cortile della Legazione Italiana, sotto lo sguardo attento del meccanico Ettore Guizzardi. Terzo compagno di viaggio di Barzini e Borghese, costui merita una descrizione accurata, in quanto la sua Arte risulterà più volte salvifica e il…


È questa la strada per la Mongolia?

“…Attraversavamo villaggi sporchi, rumorosi, brulicanti di gente seminuda. Domandavamo passando il nome del paese, per essere sicuri di non battere falsa strada.“Questo è Orr li tien ?“ –  la gente si inchinava in segno di assenso, ed approvava con ingenua contentezza la perspicacia delle nostre parole battendo il ventaglio chiuso col palmo della mano. Più…